Home

Fino all’inferno e ritorno

AUTORE: FABRIZIO VINCENZI

EDITORE: ECLETTICA

COLLANA: CICLOSTILE

LINGUA ITALIANA

PAGINA: 193

COPERTINA FLESSIBILE

18,00 €
Pagamento Discover Visa Google-Wallet PayPal Master Card American Express
 

Acquisti protetti e sicuri con SSL a 256 bit

 

Spedizioni veloci in tutto il mondo

 

Soddisfatti o rimborsati entro pochi giorni

“Voi siete l’espressione del valore sovrumano, un impeto senza peso, un’offerta senza misura, un pugno d’incenso sulla brace, l’aroma di un’anima pura”: così Gabriele d’Annunzio definiva Ettore Muti, volontario minorenne nella Grande Guerra, poi legionario a Fiume, squadrista e fedelissimo di Mussolini. Una vita, quella dell’eroe ravennate, che sembra tratta da un romanzo di avventura, nel quale trovano un cruciale spazio anche gli otto anni da pilota militare che lo videro protagonista nelle guerre di Etiopia, Spagna e nel Secondo conflitto mondiale. Le sue imprese aviatorie – che gli hanno fruttato una medaglia d’oro, dieci d’argento e una di bronzo al valor militare – sono per la prima volta  ricostruite con dovizia di particolari, tratti dagli stessi archivi dell’Aeronautica Militare, da Fabrizio Vincenti.  A cominciare dall’incredibile bombardamento delle raffinerie inglesi del Bahrein, la più lunga missione dell’intero conflitto nei teatri europei e africani e che vide Muti al comando di un gruppo di quattro aerei in grado di percorrere 4200 chilometri senza scalo, per larghi tratti in mare aperto o sui deserti arabici e in condizioni ambientali tutt’altro che semplici: nella notte del 18 ottobre 1940 i velivoli della Regia Aeronautica traversarono tre continenti per portare a compimento una missione che sembrava impossibile prima di tutto per gli stessi nemici. Non per Muti e per i suoi piloti, che confermarono una volta di più il valore e il coraggio troppo spesso negati dei militari italiani nel Secondo conflitto, dando vita a un’impresa mai eguagliata. Da pilota militare, Muti ha collezionato, oltre a 151,39 ore di volo in tempo di pace, ben 1443,30 in tempo di guerra che hanno il sapore, già quelle, della leggenda.

Fabrizio Vincenti è nato e vive a Lucca. Laureato in Economia e Commercio, è giornalista pubblicista. Collabora con La Nazione e Il Primato Nazionale, oltre a essere direttore del quotidiano on line www.gazzettalucchese.it. Per Eclettica Edizioni ha pubblicato “Giuseppe Solaro, il fascista che sfidò la Fiat e Wall Street”, “Qui Ezra Pound”, “Welcome signor Mussolini” e “A sognare la Repubblica, Mussolini e Bombacci a Salò”; ha inoltre curato la seconda edizione di “Vecchia Guardia” di Ernesto Daquanno e gli scritti economici di Giuseppe Solaro.

2 Articoli